Passa ai contenuti principali

MONTAGNA di Mariastefania

 "Io l'ho visto. Io ora lo vedo di più".

(da "Bambina mia" di Mariangela Gualtieri)


"Corpo. La prima caratteristica del vedere è di avere un approccio empirico delle cose. Va con seguire, venire, incontrare. E' esperienza, corpo a corpo, contatto, scambio concreto, umile integrazione, paziente trasformazione. Sì, ciò che guardo davvero mi cambia".

(da "Lectio del mattino" di Cristiana Santambrogio)

Anche attraverso un corpo morto. Perché anche il vuoto porta in sé una voce e consente visione.

"Dama e Unicorno" (arazzo fiammingo di fine XV secolo rappresentante la Vista)

MONTAGNA

Al risveglio all'improvviso ho visto il verde nuovo
Stanotte è scoppiata la vita
Sul tuo ombelico,
ricettacolo di sperma,
si son posati gli amanti.
Tutto era dentro il corpo
fino a che l'aria
dalle punte dei tuoi capezzoli è uscita
libera
In un incavo scavato nel velluto fluttuante
si disvela
la danza che celebra la carne
che solo il mare può vedere

"Il vecchio abete rosso di Bad Gastein" di Rudolf van Alt