Passa ai contenuti principali

RIDATECI I CORPI di Mariastefania

 A Giovanna e Franco, che alla fine non hanno potuto sorridersi, neppure con gli occhi.

"Youth Mourning" di George Clausen


Ridateci i corpi

la mano che stringe la mano

il silenzio accanto


Ridateci i corpi

siamo noi a chiudere gli occhi ai morti

per patto remoto


Ridateci i corpi

vogliamo lavare i nostri morti

cospargere di unguenti profumati e sacre lacrime

ogni pezzo del loro corpo

ogni ruga ogni piega ogni vena che sporge


Ridateci i corpi

per saper dire ancora grazie

per salvarci


11 maggio 2021

"Biblis" di William-Adolphe Buoguereau


Piango, piango, piango e divengo fonte. 

Dalle ferite degli occhi, male estremo, fuoriesce acqua vitale. La fine si fa inizio nuovo, attraverso lo sguardo.


"Il demone seduto nel giardino" di Michail Vrubel'


Il giardino è il mio. Il demone non è malvagio, solo ferito. Potente, nobile. Se lo nutro, il demone non è malvagio.